I principali attacchi informatici: DNS spoofing, Zero Day Exploits, Cross-site scripting (XSS) e SQL injection (parte 2 di 2)

Consigli, Sicurezza Informatica

Nel secondo di due articoli dedicati alla sicurezza informatica, esploriamo altri quattro dei principali attacchi informatici: DNS spoofing, Zero Day Exploits, Cross-site scripting (XSS) e SQL injection. Così come gli altri 4 tipi di attacchi informatici che abbiamo analizzato, anche questi rappresentano minacce significative per la sicurezza dei dati e delle infrastrutture digitali. È fondamentale comprendere come funzionano per implementare efficaci misure di difesa e prevenirli.

Ecco la lista dei quattro restanti principali attacchi informatici che andremo ad analizzare più nel dettaglio in questo articolo:

5) DNS spoofing
6) Zero day exploits
7) Cross site scripting (XSS)
8) SQL injection

5. DNS Spoofing

Cos’è e cosa fa il DNS Spoofing

Il DNS spoofing, noto anche come DNS cache poisoning (avvelenamento dei DNS), è una tecnica di attacco informatico in cui l’attaccante introduce dati falsi nella cache di un server DNS, dirottando gli utenti ignari verso siti web fraudolenti nonostante digitino l’indirizzo corretto. Questo tipo di attacco può essere utilizzato per intercettare il traffico internet, diffondere malware, o perpetrare lo stesso phishing. L’attacco si basa sull’exploit di vulnerabilità nei protocolli DNS o nella configurazione dei server. L’attaccante induce il server DNS a credere che l’indirizzo IP di un sito web legittimo corrisponda in realtà a un server controllato dall’attaccante.

Conseguenze del DNS Spoofing

Le conseguenze del DNS spoofing  che pora al reindirizzamento degli utenti verso siti web fraudolenti, spesso indistinguibili da quelli legittimi, sono di esporli al furto di dati sensibili come credenziali di accesso e informazioni finanziarie. Questo può sfociare in attacchi di phishing e installazione di malware. Inoltre, compromette l’integrità e l’affidabilità della navigazione in rete, danneggiando la reputazione delle aziende vittime. Gli attacchi di DNS Spoofing possono anche causare interruzioni del servizio, influenzando la disponibilità di siti web e servizi online. Infine, possono essere utilizzati per lanciare attacchi DDoS, sfruttando i server DNS compromessi per sovraccaricare le reti.

Prevenzione e rimedio DNS Spoofing

Prevenire il DNS spoofing richiede l’implementazione di misure di sicurezza come DNSSEC (Domain Name System Security Extensions), che fornisce autenticazione per i dati DNS. È anche importante mantenere aggiornati i server DNS e configurarli correttamente. In caso di sospetto DNS spoofing, è essenziale verificare e ripulire la cache DNS e assicurarsi che i dati DNS siano autentici

Esempio pratico di DNS Spoofing

Un utente cerca di accedere al suo sito bancario online, ma a causa del DNS spoofing, viene reindirizzato a un sito fraudolento che replica esattamente il sito bancario. Senza rendersene conto, inserisce le sue credenziali, che vengono rubate dagli hacker.

6. Zero Day Exploits

Cos’è e cosa fa un Zero Day Exploit

Un zero day exploit è un attacco che sfrutta una vulnerabilità di sicurezza in un software o sistema operativo che è sconosciuta al produttore e, quindi, non è stata ancora corretta. Il termine “zero day” si riferisce al fatto che gli sviluppatori hanno zero giorni di anticipo per correggere la vulnerabilità prima che venga sfruttata.
Gli attaccanti che scoprono o acquistano informazioni su queste vulnerabilità possono usarle per infiltrarsi in sistemi, rubare dati, installare malware o causare altri danni prima che la vulnerabilità sia pubblicamente riconosciuta e corretta. Insieme agli insider (dipendenti o ex dipendenti che passano le informazioni) gli zero day exploits sono i problemi principali in sicurezza informatica.

Conseguenze di un attacco Zero Day Exploit

Le conseguenze degli zero day exploits possono essere estremamente gravi a causa della loro natura imprevedibile e della mancanza di difese esistenti. Possono portare a violazioni di dati su larga scala, interruzioni dei sistemi, furto di proprietà intellettuale e danni significativi alle infrastrutture critiche che non avendo ancora contromisure non potranno essere ripristinate nell’immediato.

Prevenzione e rimedio Zero Day Exploits

Insieme agli insider (dipendenti o ex dipendenti che passano le informazioni) gli zero day exploits sono i problemi principali in sicurezza informatica. La prevenzione degli è difficile poiché si basano su vulnerabilità sconosciute. Tuttavia, l’adozione di una strategia di sicurezza a strati, che include aggiornamenti regolari, backup, segmentazione della rete e monitoraggio continuo, può aiutare a mitigare il rischio. In caso di un attacco, è fondamentale applicare rapidamente le patch di sicurezza non appena disponibili e isolare i sistemi interessati per prevenire ulteriori danni.

Esempio pratico attacchi Zero Day Exploits

Un nuovo sistema operativo viene lanciato con una vulnerabilità sconosciuta. Un hacker scopre questa vulnerabilità e la sfrutta per installare un trojan su migliaia di dispositivi prima che il produttore rilasci una patch di sicurezza.

Immagine simbolica di un attacco informatico XSS di due hacker che iniettano codice malevolo all'interno di un form

7. Attacchi Cross-site scripting (XSS)

Cosa sono gli attacchi Cross-site scripting

Cross-site scripting (XSS) è un attacco che sfrutta vulnerabilità nelle applicazioni web per inserire script dannosi nelle pagine visualizzate da altri utenti. Questi script possono essere usati per rubare informazioni di sessione, come cookie o token di autenticazione, o per manipolare la visualizzazione del sito per l’utente finale.
A differenza di SQL injection che vedremo tra poco, un attacco informatico XSS mira direttamente agli utenti del sito web piuttosto che al database o al server. Gli attacchi XSS sono spesso realizzati inserendo script in campi di input, come form di commento o di login, che poi vengono eseguiti da altri utenti quando visualizzano la pagina.

Conseguenze attacchi Cross-site scripting

Gli attacchi XSS possono compromettere la sicurezza degli utenti, consentendo agli hacker di accedere a account protetti, diffondere malware o perpetrare frodi online. Possono anche danneggiare la reputazione di un sito web e minare la fiducia degli utenti che si sentono insicuri su un sito ritenuto inizialmente di loro fiducia.

Prevenzione e rimedio agli attacchi XSS

Prevenire gli attacchi XSS richiede un’attenta validazione e sanificazione degli input utente, l’implementazione di politiche di Content Security Policy (CSP) e l’uso di escape dei dati, il quale implica la trasformazione dei dati in entrata, in particolare quelli forniti dagli utenti (come ad esempio nei form), in modo che vengano trattati come dati testuali piuttosto che come codice eseguibile. Questo si fa “escapando” caratteri speciali che potrebbero essere interpretati come parte di un comando o di uno script. Ad esempio, caratteri come <, >, “, ‘, e & vengono sostituiti con le loro entità HTML corrispondenti (come &lt;, &gt;, &quot;, &#39;, e &amp;) . È inoltre importante educare gli sviluppatori sulle migliori pratiche di sicurezza nel codice. In caso di attacco XSS, è necessario identificare e rimuovere il codice dannoso, avvisare gli utenti potenzialmente interessati e rivedere le misure di sicurezza.

Esempio pratico attacchi XSS

In un forum online, un attaccante malintenzionato inserisce uno script nel suo post. Quando altri utenti visualizzeranno il post, lo script si esegue automaticamente, rubando i loro cookie di sessione che l’attaccante usa poi per accedere ai loro account in quanto prezioso trampolino di lancio per accedere a sessioni aperte di Amazon, Facebook ad esempio.

Attacco informatico di tipo SQL injection con un hacker che inietta codice malevolo

8. SQL Injection

Cosa sono gli attacchi SQL Injection

SQL injection è una tecnica di attacco che sfrutta vulnerabilità nelle applicazioni web per manipolare o rubare dati da database basati su SQL. Gli attaccanti inseriscono o “iniettano” codice SQL dannoso nelle query di input dell’applicazione, come campi di login o form di ricerca, per eseguire comandi non autorizzati.
Questo tipo di attacco può portare all’accesso non autorizzato a dati sensibili, come informazioni personali degli utenti, dati finanziari, e credenziali di accesso. Gli attaccanti possono utilizzare SQL injection per leggere, modificare, cancellare o creare nuovi dati nel database.

Conseguenze attacchi SQL Injection

Le conseguenze di un attacco SQL injection possono essere gravi, includendo la violazione di dati sensibili, perdite finanziarie, danni alla reputazione aziendale e potenziali implicazioni legali per la non conformità alle normative sulla protezione dei dati.

Prevenzione e rimedio agli attacchi SQL Injection

Per prevenire gli attacchi SQL injection, è fondamentale implementare pratiche di sviluppo sicuro, come la validazione e la sanificazione degli input, l’uso di query parametrizzate e la limitazione dei privilegi del database. È inoltre importante effettuare regolari audit di sicurezza e test di penetrazione. In caso di attacco, è cruciale identificare e correggere rapidamente la vulnerabilità, informare gli utenti interessati e potenzialmente contattare le autorità legali.

Esempio pratico attacchi SQL Injection

Un sito di e-commerce presenta un campo di ricerca vulnerabile a SQL injection. Un hacker inserisce un comando SQL nel campo di ricerca che gli permette di accedere all’intero elenco dei clienti del sito, compresi nomi, indirizzi e informazioni di pagamento.

Considerazioni finali sui principali attacchi informatici

Con questo si conclude la mini serie di due articoli sui principali attacchi informatici. La consapevolezza e la conoscenza sono le nostre prime linee di difesa: comprendere i vari tipi di attacchi, le loro modalità operative e le strategie di prevenzione è fondamentale per proteggere i nostri dati e le nostre infrastrutture digitali.

Investire nella formazione non è solo una scelta prudente, ma una necessità imprescindibile per individui, aziende e istituzioni che vogliono navigare in sicurezza nel vasto e talvolta insidioso mare del cyberspazio.

Sei interessato a una consulenza sulla sicurezza informatica?

BANNER BLOCK

Ad - Web Hosting SiteGround - Creato per semplificare la gestione del sito. Clicca per scoprire di più.

Altri articoli

Come misurare il successo del proprio sito web

Come misurare il successo del proprio sito web

Nell'era digitale in continua evoluzione, l'analitica web assume un ruolo sempre più determinante per le aziende che mirano a ottimizzare la loro presenza online. Misurare il successo del...

Cosa sono le Passkey?

Cosa sono le Passkey?

La sicurezza delle informazioni è ormai diventata una priorità assoluta. Con l'aumento degli attacchi informatici, la necessità di trovare soluzioni di sicurezza più robuste è diventata...